sabato 4 luglio 2015

Inviato al Giornale di Vimercate il 2 Luglio

A seguito dell'articolo pubblicato il martedì 30 giugno 2015, Il consiglio dei Pirati ha deciso ri rispondere con questo comunicato chiedendo il diritto di replica.




Conclusa una grande stagione per i Pirati Rugby presso l’ oratorio di Ruginello.


Grazie allo splendido ambiente che abbiamo trovato presso l'Oratorio di Ruginello e grazie anche ai genitori di Vimercate, oggi nuovi bambini amano il rugby in città.

Il rugby, e specialmente il mini-rugby tra i bambini, insegna la collaborazione oltre ad una buona dose di disciplina. Bisogna avanzare insieme per portare la palla in meta e per poterlo fare il sostegno di ogni giocatore è un aspetto fondamentale. Tutti concorrono alla vittoria, ognuno con le sue abilità e caratteristiche.

La nostra associazione sportiva, che ha sede in Piazza Marconi a Vimercate,
ha già superato i 70 iscritti e per la prossima stagione prevediamo di raddoppiarli.

Nella appena passata stagione sportiva abbiamo infatti gettato le basi per il nostro radicamento sul territorio: abbiamo diffuso il rugby attraverso lezioni nelle scuole, oratori e camp estivi. Sempre per promuove il nostro sport in primavera, durante il torneo delle 6 Nazioni, abbiamo organizzato un’open day alle Torri Bianche  allestendo un campo davanti alle casse del cinema.

Un’altro motivo che ci rende fiduciosi in merito alla crescita dei numeri,
è che a settembre inizieranno i Mondiali di Rugby che si terranno in Inghilterra.
L’Italia avrà l’onore di aprire il torneo contro la Francia.
Una grande manifestazione che avrà un’effetto mediatico a livello nazionale.
Questo consentirà di promuovere ulteriormente  il nostro sport, mai toccato dagli scandali sportivi o risse tra tifosi, come invece accade spesso in altri sporti più popolari.

Molti genitori si stanno avvicinando con i propri figli al rugby a Ruginello accogliamo sia bambini che bambine da 4 anni fino a 12 anni che possono giocare insieme.
Si può naturalmente proseguire oltre, grazie alle collaborazioni con squadre amiche.
i nostri piccoli Pirati si allenano, presso l’Oratorio, un' ora il lunedì, il mercoledì e il sabato,
ed i numero degli allenamenti  varia a seconda dell’età dei bambino.

Nella stagione 2014/2015 le vittorie sul campo sono state davvero eccezionali.

Siamo partiti con l’organizzazione del  “3Nations”, il primo torneo internazionale per bambini che ci ha permesso di fare un gemellaggio con due squadre Irlandesi: Bablriggan e Dundalk di Dublino.
Solo grazie a tutti volontari dell’associazione abbiamo organizzato una spettacolare 3 giorni con oltre 1000 presenze, dove le partite di rugby e il clima di festa ha coinvolto tutti.
Siamo riusciti anche di tenere sul prato del campo da rugby una messa in inglese per i nostri ospiti stranieri che hanno molto apprezzato.

I Pirati sono entrati inoltre nella franchigia delle Zebre, la squadra che annovera tra le sue fila il maggior numero di giocatori della nazionale e che milita nel campionato GuinnesPro12, Il campionato tra le squadre più forti d’Europa.
In occasione del nostro ingresso c’è stata un grande festa a Parma, dove giocano le Zebre, con ingresso in campo dei Pirati e scambio di maglie con i giocatori.

Oltre ai nostri allenatori, abilitati dalla Federazione Italiana Rugby, abbiamo avuto potuto fare degli allenamenti speciali: in occasione dei due tornei organizzati a Vimercate presso il centro sportivo di via degli Atleti. Per l’occasione ci hanno fatto visita due giocatori della nazionale italiana di rugby: Gianba Venditti e Tommaso Iannone che hanno tenuto delle sessioni d’allenamento per i nostri bambini e arbitrato le partite.

Abbiamo anche creato per i nostri Piratini un’album delle figurine che ha ripercorso la storia della società, partita su in un campo di pannocchie e che oggi ha trovato casa a Ruginello.

La prossima stagione riprenderà con gli open Day; da sabato 5 settembre dalle ore 16.00 presso il campo dell’Oratorio di Ruginello.
L’impegno della dirigenza e di tutti i volontari, genitori e non, sarà di replicare tutte queste belle esperienze.

Sarebbe bello avere un campo tutto nostro per poter crescere e diffondere ancora di più il nostro sport… chissà.  
Ma come dice il motto dei Pirati:
"Di quel che c’è, ce né abbastanza e di quel che non c’è, faremo senza”

Hook e il Consiglio dei Pirati

giovedì 25 giugno 2015

Italia - Scozia a Torino

Chi fosse interessato ad acquistare i biglietti, può contattare Hook.

domenica 15 settembre 2013

6 Nazioni i Pirati con la nazionale.

Cari Pirati ...stiamo pensando di organizzare una trasferta in occasione dei test match che anticiperanno il 6 nazioni. Andiamo con tutti i bimbi a vedere la nazionale italiana giocare Italia v Fiji  a Cremona, presso lo Stadio “Zini” il 16 novembre 2013. Presto vi indicheremo come iscriversi.

mercoledì 11 settembre 2013

Da Febbraio Il 6 nazioni in TV su DMax

Il torneo 6 Nazioni di rugby torna a sorpresa in chiaro e in diretta sulle tv degli italiani: tutto merito di DMax, rete del network Discovery Italia, che ha siglato un accordo di esclusiva con la Six Nations Rugby Ltd (il “governo” amministrativo del Torneo più antico al mondo, il primo Home Championship risale al 1883): i diritti sportivi tv, online e mobile di tutti gli incontri sono stati acquisiti per il quadriennio 2014-2017. L’Italrugby cambia dunque di nuovo “partner” televisivo: «Sono molto soddisfatto di questo accordo – ha commentato il presidente della Federazione italiana rugby, Alfredo Gavazzi – Ho visto, da parte di Discovery, entusiasmo, voglia di fare e di apportare idee innovative. Questa emittente porterà il rugby nelle case di un pubblico nuovo che non abbiamo mai raggiunto in precedenza e avremo i 15 incontri del 6 Nazioni trasmessi su un canale in chiaro». E intanto John Feehan, ceo del Six Nations Rugby Ltd, si augura che un partner tv in chiaro possa aiutare il rugby italiano a crescere, in termini di appassionati e di tesserati: “Siamo felici di accogliere Discovery fra i nostri partner televisivi. Il nostro obiettivo è quello di ampliare la platea di appassionati del nostro sport e crediamo che la partnership con Discovery contribuirà a potenziare la popolarità del rugby in Italia”. Il debutto del 6 Nazioni sarà valorizzato attraverso una campagna promozionale e di marketing sull’intero network; numerosi programmi e diverse iniziative dedicate ai personaggi, alla storia e alla cultura del rugby, accompagneranno i tifosi e gli appassionati da dicembre a marzo in televisione, allo stadio e sul web. Molte le iniziative sulla rete e sui social network per far vivere l’evento anche al di fuori della tv e oltre i tempi della competizione sul campo. Da febbraio, la trasmissione in diretta di tutte le partite dell’RBS 6 Nazioni sarà arricchita da interventi pre e post partita e interviste sul campo. DMax è presente sul canale 52 del digitale terrestre ed è disponibile anche al canale 28 di TivùSat. Marinella Soldi, ad di Discovery Italia festeggia a ragione il colpaccio: “Questo accordo è un grande successo per Discovery e tutti i fan del rugby: siamo orgogliosi di accogliere l’evento dell’RBS 6 Nazioni sul nostro network. In Italia, il rugby e DMax hanno molto in comune: sono entrambi giovani ma in decisa crescita e riflettono valori comuni di coraggio, passione, autenticità. Dmax è in grado di raccontare questo sport in modo innovativo e coinvolgente cosi com’è nello stile e nella tradizione di Discovery. Il nostro auspicio è di vederli crescere insieme grazie a nuovi fan e appassionati che riusciremo a raggiungere”. Il gruppo Discovery – che con un portfolio di 12 canali dichiara di essere il terzo editore televisivo italiano dopo Rai e Mediaset per share complessiva, arrivando a superare il 7% nel periodo estivo – con questa operazione aggiunge lo sport a una programmazione finora dedicata all’entertainment e recentemente arricchita da contenuti fiction & kids, a seguito della acquisizione dei canali Switchover Media. I canali Discovery, presenti in Italia dal 1997, sono visti ogni giorno in media da oltre 15 milioni di persone (dati aziendali), che salgono a oltre 44 milioni in un mese (dati primo semestre 2013), per una copertura netta di oltre il 75% della popolazione italiana. Il pubblico del canale è composto prevalentemente da uomini (64%), giovani (il 36% ha tra i 25 e i 44 anni).

domenica 1 settembre 2013

Il Pirata Carlo Festuccia parte con le Vespe di Londra !

Alla presentazione della nuova stagione delle Zebre abbiamo incontrato il "nostro" Carlo per l'allenamento previsto il 10 settembre alle ore 19,30 a Vimercate in compagnia di Giovanbattista Venditti. E Carlo Festuccia ci ha dato una bella notizia: pochi giorni fa ha firmato per il London Wasps uno tra i club più storici d'Inghilterra, che lo ha corteggiato da quando militava nel campionato Francese. Ha firmato un anno + uno di contratto che lo vedrà giocare con il connazionale Andrea Masi (uno degli artefici del trasferimento). La sua mamma (simpaticissima) dell'Aquila, è stata sicuramente la seconda persona che ha visto favorevolmente il trasferimento... e ci ha confidato "Gli mancheranno gli amici perchè qui a Parma ha trovato un bell'ambiente. Ieri gli hanno fatto una festa a sorpresa che lo ha commosso. Pensare che gli dicevo di smettere! ...invece sarà una bella esperienza per il mio Carlo". Per i Pirati può essere l'occasione di andare a fare una trasferta in terra straniera.... vi piacerebbe andare a Londra? Che ne dite?  Aggiungiamo un'ultima nota di colore: la sua nuova fidanzata ci ha promesso che si trasferirà anche lei in Inghilterra. ... ma se Carlo torna a trovarci ci sarà anche lei. La partenza di Carlo è prevista domenica 1 settembre, per questo che al nostro allenamento del 10 settembre oltre a Giamba Venditti, ci sarà un'altra sorpresa :))